massimofraticelli

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Magazine
Magazine

FREEDOM MAGAZINE - nr. 6 aprile 2020

E-mail Stampa PDF

FREEDOM MAGAZINE

nr. 6

aprile 2020

Freedom Magazine - nr 6 - aprile 2020

 

SANTORINI

C’è chi l’ha paragonata ad Atlantide e chi ha legato le sue vicissitudini a dei precisi episodi biblici. Basta guardarla dall’alto l'antica isola greca di Thera, oggi Santorini, per rendersi conto dell’immane catastrofe che è stata in grado di generare. La sua forma semicircolare racconta il suo passato: un vulcano esploso. Al suo centro, infatti, è ancora visibile la caldera, la depressione circolare prodotta dallo sprofondamento della cima di un cono vulcanico. Oggi è una delle mete turistiche più .... (continua)



IL GRAAL NEL MASCHIO ANGIOINO

Stiamo per parlare di un uomo che ha lasciato un’impronta indelebile nella storia dell’umanità. Le sue teorie, a distanza di 2000 anni, rimangono ancora un punto di riferimento nell’architettura mondiale. Molti, anzi moltissimi, si sono ispirati ai suoi canoni di armonia ed eleganza tanto da essere stato un punto di riferimento per artisti del calibro di Raffaello Sanzio e Andrea Palladio. Leonardo da Vinci, ispirato dai suoi concetti, ha elaborato quello che è forse il disegno più famoso al mondo: l’“Uomo Vitruviano”. Stiamo parlando di Vitruvio, Marco Vitruvio Pollione, considerato il più famoso teorico dell'architettura di tutti i tempi. I suoi libri rimangono gli unici testi sull’architettura .... (continua)



I PONTI IMPOSSIBILI

Ci troviamo in Toscana in uno dei tanti emozionanti viaggi per registrare nuovi servizi di “Freedom” quando ci segnalano che, nei pressi di Lucca, esistono 2 ponti veramente particolari. Si tratta di due costruzioni molto diverse tra loro ma entrambe sembrano sfidare le leggi della gravità. Una gara con la natura che in un caso è stata vinta dall’uomo e dalla sua tecnologia realizzando quello che per decenni è stato il più lungo ponte sospeso pedonale del mondo, mentre per l’altro pare ci sia voluto addirittura lo zampino del “Diavolo”. .... (continua)



 

Durante il V secolo dopo Cristo, sotto l’imperatore Teodosio, avvenne la definitiva trasformazione dell'Impero Romano in uno stato cristiano. Fu proibito qualsiasi culto pagano ed osteggiata la libertà di pensiero. Fu l’epoca di Ipazia: donna, pagana, scienziata di grande fama e guida della scuola filosofica neoplatonica di Alessandria che pagò con una morte cruenta questo difficile ed oscuro passaggio.

 

 

FREEDOM MAGAZINE - nr. 5 marzo2020

E-mail Stampa PDF

FREEDOM MAGAZINE

nr. 2

marzo 2020

Freedom Magazine - nr 5 - marzo 2020

 

L'ARCA DELL'ALLEANZA

L’Arca dell’Alleanza, non è un oggetto sacro qualsiasi ma rappresenta uno dei più grandi misteri dell'antichità. E’ forse la reliquia più sacra perché è il simbolo del patto suggellato tra l’uomo e Dio. Secondo l’antico testamento l’arca è la cassa in cui Mosè ripose le Tavole della legge, cioè le tavole su cui la mano di Dio incise i dieci comandamenti. Secondo la leggenda possiederebbe un misterioso potere: quello di illuminarsi di luce divina e di generare lampi e folgori in grado di incenerire chiunque, proprio come viene mostrato nei “I predatori dell'Arca perduta”, celebre primo capitolo della saga cinematografica di Indiana Jones .... (continua)


 

FANO - ALLA RICERCA DELLA BASILICA PERFETTA

Stiamo per parlare di un uomo che ha lasciato un’impronta indelebile nella storia dell’umanità. Le sue teorie, a distanza di 2000 anni, rimangono ancora un punto di riferimento nell’architettura mondiale. Molti, anzi moltissimi, si sono ispirati ai suoi canoni di armonia ed eleganza tanto da essere stato un punto di riferimento per artisti del calibro di Raffaello Sanzio e Andrea Palladio. Leonardo da Vinci, ispirato dai suoi concetti, ha elaborato quello che è forse il disegno più famoso al mondo: l’“Uomo Vitruviano”. Stiamo parlando di Vitruvio, Marco Vitruvio Pollione, considerato il più famoso teorico dell'architettura di tutti i tempi. I suoi libri rimangono gli unici testi sull’architettura .... (continua)


 


 

Durante il V secolo dopo Cristo, sotto l’imperatore Teodosio, avvenne la definitiva trasformazione dell'Impero Romano in uno stato cristiano. Fu proibito qualsiasi culto pagano ed osteggiata la libertà di pensiero. Fu l’epoca di Ipazia: donna, pagana, scienziata di grande fama e guida della scuola filosofica neoplatonica di Alessandria che pagò con una morte cruenta questo difficile ed oscuro passaggio.

 

 

FREEDOM MAGAZINE - nr. 4 febbraio 2020

E-mail Stampa PDF

FREEDOM MAGAZINE

nr. 4

febbraio 2020

Freedom Magazine - nr 4 - febbraio 2020

 

LA FONTANA DI TREVI

Quale elemento ha contribuito maggiormente allo sviluppo di Roma, a far sì che Roma potesse evolvere nella grandiosa città che tutti noi conosciamo? L’Acqua! Gli antichi romani seppero erigere delle opere immortali per il trasporto di questo prezioso liquido verso la capitale. Nei marmi della Barcaccia, opera di Pietro Bernini, padre del famoso Gian Lorenzo, scorre da secoli l’Acqua Vergine e questo grazie ad un’opera di 2000 anni fa
.
... (continua)


 

SAN VALENTINO

Febbraio è il mese degli innamorati; una tradizione che tutto il mondo oggi conosce e che ogni anno, all’approssimarsi del 14 febbraio, ci invita a confrontarci con il sentimento dell’amore. Come riportato dal calendario il 14 febbraio cade la festa di San Valentino, il patrono degli innamorati. Qual è la storia di questo santo e perché è considerato il protettore delle persone innamorate? È possibile che questa ricorrenza abbia radici più antiche del cristianesimo stesso?.... (continua)


 


 

Durante il V secolo dopo Cristo, sotto l’imperatore Teodosio, avvenne la definitiva trasformazione dell'Impero Romano in uno stato cristiano. Fu proibito qualsiasi culto pagano ed osteggiata la libertà di pensiero. Fu l’epoca di Ipazia: donna, pagana, scienziata di grande fama e guida della scuola filosofica neoplatonica di Alessandria che pagò con una morte cruenta questo difficile ed oscuro passaggio.

 

 

FREEDOM MAGAZINE - nr. 3 gennaio 2020

E-mail Stampa PDF

FREEDOM MAGAZINE

nr. 3

gennaio 2020

Freedom Magazine - MESSICO: I TUNNEL DELLA VITTORIA DI PUEBLA

 

MESSICO: I TUNNEL DELLA VITTORIA DI PUEBLA

“El Cinco de Mayo” è una delle festività più importanti del Messico. Viene celebrato con feste che coinvolgono non solo gli abitanti di Puebla ma anche i cittadini messicani presenti sul territorio californiano. Il 5 di maggio del 1862 si svolse la celebre “Battaglia di Puebla”. Si trattò di una clamorosa vittoria contro gli invasori francesi. Divenne il simbolo del coraggio messicano e rimase nel cuore di tutto il paese come esempio di unità nazionale.... (continua)


 

Durante il V secolo dopo Cristo, sotto l’imperatore Teodosio, avvenne la definitiva trasformazione dell'Impero Romano in uno stato cristiano. Fu proibito qualsiasi culto pagano ed osteggiata la libertà di pensiero. Fu l’epoca di Ipazia: donna, pagana, scienziata di grande fama e guida della scuola filosofica neoplatonica di Alessandria che pagò con una morte cruenta questo difficile ed oscuro passaggio.

 

 

FREEDOM MAGAZINE - nr. 2 dicembre 2019

E-mail Stampa PDF

FREEDOM MAGAZINE

nr. 2

dicembre 2019

Freedom Magazine - Giotto - stella cometa

 

GIOTTO E LA CAPPELLA DEGLI SCROVEGNI

LA VERA STORIA DELLA STELLA COMETA

Tutti conosciamo la Stella Cometa come la stella che, secondo la tradizione, indicò ai Re magi la direzione per raggiungere il neonato messia: il bambino Gesù. Ma si è trattato davvero di una stella cometa? Per scoprirlo dobbiamo seguire la sua scia che, tra storia, scienza e arte ci porta dritti alla città di Padova. Proprio nell’antica tradizione astronomica di questa città, dove scienza e astrologia hanno vissuto momenti di unione e di contrasto, potremo trovare delle risposte a questo enigma.... (continua)


 

LA SIBILLA CUMANA

LA PORTA DEGLI INFERI

Esiste veramente una porta per l’inferno? I grandi poemi dell’epica classica: l’Odissea di Omero e l’Eneide di Virgilio parlano di un sito dove i rispettivi eroi Ulisse e Enea discendono negli inferi. Quali luoghi hanno ispirato queste vicende epiche? Perché molti sono convinti che si trovi nella zona dei Campi Flegrei a pochi chilometri da Napoli? Molte leggende di questo antro infernale si legano indissolubilmente ad un altro mito che ci parla della più famosa delle profetesse del mondo antico: la Sibilla Cumana. È veramente stato trovato il suo leggendario antro? Quale antica e misteriosa popolazione avrebbe scavato la lunga serie di tunnel che si trovano nei pressi dell’oracolo? .... (continua)

 

 

Durante il V secolo dopo Cristo, sotto l’imperatore Teodosio, avvenne la definitiva trasformazione dell'Impero Romano in uno stato cristiano. Fu proibito qualsiasi culto pagano ed osteggiata la libertà di pensiero. Fu l’epoca di Ipazia: donna, pagana, scienziata di grande fama e guida della scuola filosofica neoplatonica di Alessandria che pagò con una morte cruenta questo difficile ed oscuro passaggio.

 

 

FREEDOM MAGAZINE - nr. 1 novembre 2019

E-mail Stampa PDF

FREEDOM MAGAZINE

nr. 1

novembre 2019

Freedom Magazine - vita oltre la vita

 

VINCENZO TIBERIO

IL VERO SCOPRITORE DELLA PENICILLINA

La penicillina, è stato il primo antibiotico utilizzato in campo medico. Si tratta di una tappa fondamentale per il benessere dell’umanità perché prima di allora una banale infezione poteva portare alla morte. La storia ci insegna che dobbiamo allo scozzese Alexander Fleming il merito di questa scoperta, una scoperta che, nel 1945, gli valse il premio Nobel per la medicina.... (continua)


 

PALLADIO,

L’IDENTIKIT DI UN GENIO

Nel dicembre del 2010 il Congresso degli Stati Uniti dichiara che, un italiano, Andrea Palladio è il “padre” dell’architettura americana. Un’affermazione forte e motivo di grande vanto per il nostro paese. Come si è arrivati a questo sorprendente annuncio? Non molti sanno che .... (continua)

 

 

 

LA VITA OLTRE LA VITA

Nasciamo, viviamo, moriamo e poi?Cosa viene dopo la vita? Il nulla, il paradiso, un’altra vita? Da sempre l’uomo si interroga su queste domande: è il mistero dei misteri. Per poter sbirciare nell’oscurità di questa dimensione possiamo però percorrere diverse strade: esplorare le tradizioni religiose del presente.... (continua)

 


Durante il V secolo dopo Cristo, sotto l’imperatore Teodosio, avvenne la definitiva trasformazione dell'Impero Romano in uno stato cristiano. Fu proibito qualsiasi culto pagano ed osteggiata la libertà di pensiero. Fu l’epoca di Ipazia: donna, pagana, scienziata di grande fama e guida della scuola filosofica neoplatonica di Alessandria che pagò con una morte cruenta questo difficile ed oscuro passaggio.

 

 

FREEDOM MAGAZINE - nr. 0 luglio 2019

E-mail Stampa PDF

FREEDOM MAGAZINE

nr. 0

luglio 2019

Freedom Magazine - Teotihuacan

 

LA FONTANA DEI FIUMI

Il riscatto del Bernini

Piazza Navona a Roma custodisce, nella sua parte centrale, quella che è forse la più bella fontana del mondo: la Fontana dei Fiumi. Un capolavoro che esprime la fantasia, l’abilità e la genialità del suo ideatore: Gian Lorenzo Bernini, uno dei più grandi scultori di sempre... (continua)

 


TEOTIHUACAN

Il luogo dove nascono gli Dei

La più grande metropoli dell’emisfero occidentale dopo la caduta di Roma. Una vera e propria New York del Mesoamerica: Teotihuacán è uno dei più misteriosi luoghi del pianeta. Archeologi e storici ancora dibattono su chi può aver mai costruito una struttura di templi così imponente e articolata.... (continua)

 


Durante il V secolo dopo Cristo, sotto l’imperatore Teodosio, avvenne la definitiva trasformazione dell'Impero Romano in uno stato cristiano. Fu proibito qualsiasi culto pagano ed osteggiata la libertà di pensiero. Fu l’epoca di Ipazia: donna, pagana, scienziata di grande fama e guida della scuola filosofica neoplatonica di Alessandria che pagò con una morte cruenta questo difficile ed oscuro passaggio.

 

 

Tartesso

E-mail Stampa PDF

TARTESSO

Qui un tempo finiva il mondo

Voyager Magazine - Tartesso Gerione

 


Una leggendaria cittò ai limiti dei territori anticamente conosciuti potrebbe affondare le radici in una storia tanto antica quanto dimenticata... (continua)

 


Durante il V secolo dopo Cristo, sotto l’imperatore Teodosio, avvenne la definitiva trasformazione dell'Impero Romano in uno stato cristiano. Fu proibito qualsiasi culto pagano ed osteggiata la libertà di pensiero. Fu l’epoca di Ipazia: donna, pagana, scienziata di grande fama e guida della scuola filosofica neoplatonica di Alessandria che pagò con una morte cruenta questo difficile ed oscuro passaggio.

 

 

Scota

E-mail Stampa PDF

L'INCREDIBILE STORIA

DELLA REGINA SCOTA

Voyager Magazine - Scota & Gaedel Glas

 


Secondo alcuni testi, l'orgoglioso popolo scozzese ebbe origine dai discendenti della figlia di un faraone egizio, partita dall'Africa più di tremila anni fa... (continua)

 


Durante il V secolo dopo Cristo, sotto l’imperatore Teodosio, avvenne la definitiva trasformazione dell'Impero Romano in uno stato cristiano. Fu proibito qualsiasi culto pagano ed osteggiata la libertà di pensiero. Fu l’epoca di Ipazia: donna, pagana, scienziata di grande fama e guida della scuola filosofica neoplatonica di Alessandria che pagò con una morte cruenta questo difficile ed oscuro passaggio.

 

 

Ipazia di Alessandria

E-mail Stampa PDF

IPAZIA DI ALESSANDRIA

La donna che sfidò un'epoca

Voyager Magazine - Ipazia


Durante il V secolo dopo Cristo, sotto l’imperatore Teodosio, avvenne la definitiva trasformazione dell'Impero Romano in uno stato cristiano. Fu proibito qualsiasi culto pagano ed osteggiata la libertà di pensiero. Fu l’epoca di Ipazia: donna, pagana, scienziata di grande fama e guida della scuola filosofica neoplatonica di Alessandria che pagò con una morte cruenta questo difficile ed oscuro passaggio ... (continua)

 


Durante il V secolo dopo Cristo, sotto l’imperatore Teodosio, avvenne la definitiva trasformazione dell'Impero Romano in uno stato cristiano. Fu proibito qualsiasi culto pagano ed osteggiata la libertà di pensiero. Fu l’epoca di Ipazia: donna, pagana, scienziata di grande fama e guida della scuola filosofica neoplatonica di Alessandria che pagò con una morte cruenta questo difficile ed oscuro passaggio.

 

 

1421 - la Cina scopre l’America?

E-mail Stampa PDF

VOYAGER

1421 - la Cina scopre l'America?

Voyager Magazine - Zheng He


Tra il 1405 ed il 1433 una delle più imponenti flotte che la storia ricordi salpò dalla Cina per dirigersi verso mari lontani. C’è chi suppone sia giunta non solo nelle Americhe, settanta anni prima di Colombo, ma abbia addirittura circumnavigato il globo quasi un secolo prima di Magellano ... (continua)


 

Massimo Fraticelli dal 2013 ha publicato una serie di articoli

per la rivista mensile Voyager Magazine

 




Immagini Flash

Personaggi flash


Athanasius Kircher

Athanasius Kircher




Athanasius Kircher fu un personaggio molto particolare i cui interessi spaziarono in tutti i campi dello scibile umano. La sua ricerca si basava principalmente sulla comprensione dei meccanismi cardine che regolavano la natura. In totale affinità con il sentimento neoplatonico di cui fu uno dei massimi esponenti concepiva tutti gli aspetti del mondo sensibile come emanazione dell'uno dal quale andavano prendendo forma attraverso una serie di stati degradativi. Secondo Kircher questo processo di derivazione dalla fonte unica avveniva sempre con lo stesso meccanismo per ogni singolarità della natura e ciò permetteva che principi scoperti in un determinato campo erano, per analogia, applicabili ad un altro apparentemente molto diverso dal precedente. Con tale forma mentis egli poté investigare e conoscere a fondo un'infinità settori spaziando dall'astronomia alla matematica, dall'archeologia all'ottica, dalla chimica al magnetismo, dalla filosofia alla musica, dalla storia naturale alla fisica e alla gnomonica. Il suo sapere non si limitava al solo studio teorico ma era costantemente accompagnato da brillanti realizzazioni quali ad esempio il prototipo della lanterna magica che espose, insieme ad altre meraviglie meccaniche, nel suo "Wunderkammer" il primo museo della scienza al mondo. Creò inoltre una delle più antiche calcolatrici e compilò la prima rappresentazione cartografica delle correnti marine; fu il primo ad osservare il sangue umano al microscopio e con la sua decifrazione del Copto e la sua interpretazione dei geroglifici gettò le basi che portarono all'attuale decodifica dell'antica scrittura egizia.

La vita di Athanasius fu costellata da molti eventi particolari tra cui ce ne furono alcuni che lo portarono addirittura molto vicino a perdere la vita: una volta rischiò di annegare perchè cadde in una crepa apertasi in un fiume ghiacciato ma anche se faticosamente, riuscì a trarsi in salvo; durante la guerra dei trent'anni per poco non fu impiccato da un gruppo di protestanti che dopo averlo circondato e derubato lo lasciarono andare perché riconobbero qualcosa di speciale nella sua estrema calma di fronte alla fine che stava subendo; da giovane si salvò miracolosamente dallo sfracellarsi quando fu trascinato dalla corrente verso la ruota di un mulino ad acqua; un'altra volta rimase miracolosamente illeso quando, mentre stava guardando una corsa di cavalli, finì accidentalmente sotto gli zoccoli degli animali. Grazie alla sua estrema fede in Dio e nel destino che, come affermò egli stesso, lo doveva portare a compiere qualcosa di grande, mantenne sempre una straordinaria calma cosa che gli fu di notevole aiuto anche in quei frangenti pericolosi.

Il Kircher possedeva una personalità poliedrica. Il suo carattere particolare lo spinse ad praticare per ben cinque anni un curioso esercizio. Per esercitare l'umiltà si finse stupido dal momento in cui fu ammesso al noviziato dei Gesuiti di Paderbon in Vestfalia (2 ott 1618) fino a quando non fu trasferito a Coblenza nel 1623. Dotato di una spiccata sensibilità verso il metafisico ebbe diverse visioni e sogni "profetici" come quello che gli preannunciò la distruzione, per ordine di Gustavo Astolfo di Svezia(1631), del collegio dei gesuiti di Wurzburg dove egli risiedeva. Era anche un uomo in cui una sterminata curiosità si legava ad una buona dose di temerarietà e questo lo portò, non solo ad ammirare in loco le eruzioni dell' Etna e dello Stromboli (1637) e ad osservare da Tropea terremoto che distrusse Sant'Eufemia nel 1638, ma addirittura come un novello Plinio Seniores, a scendere, all'età di più di settant'anni, nel cratere del Vesuvio per eseguire delle misurazioni.

Appassionato della storia arcaica dell'uomo intraprese moltissime ricerche indirizzate al reperimento di documenti e prove legate ad episodi a cavallo tra la storia e la mitologia. In particolare i suoi interessi si diressero principalmente su Atlantide di cui possedeva un'antica mappa che esamineremo in seguito e sui più importanti resoconti biblici come il Diluvio Universale, l'Arca di Noè, la Torre di Babele ed i Giganti per cui collezionò i resti di alcuni elefanti antidiluviani ritrovati a Trapani e Palermo nel 1636 e diversi scheletri dalle misure straordinariamente grandi (Le "ossa di giganti" delle grotte di Maredolce presso Palermo).

Le informazioni sulla sua vita oltre a pervenirci dall'innumerevole quantità di opere lasciateci e dalla folta corrispondenza che tenne con più di 760 personaggi dell'epoca, fra cui scienziati (Leibniz, Torricelli e Gassendi), medici, missionari gesuiti, due imperatori del Sacro Romano Impero, papi e potentati di tutto il mondo (Cristina di Svezia), ci arrivano anche attraverso la sua autobiografia di cui riportiamo l'incipit:

    "Nacqui il 2 maggio 1602, giorno di Sant'Atanasio, alle tre della notte, nell'infelice città di Geisa, a tre ore di viaggio da Fulda. I miei genitori erano Johann Kircher e Anna Gansek, cattolici devoti, rinomati per le loro buone opere."

Cronologicamente il giovane Athanasius entrò all'età di dieci anni nel collegio gesuita di Fulda e poi, ammesso come novizio nel collegio gesuita di Paderborn (2 ottobre 1618) ivi rimase finché gli esiti delle persecuzioni della guerra dei Trent'anni lo costrinsero ad andare prima a Munster e successivamente a Colonia, dove proseguì i propri studi scientifici e umanistici. Nel 1624 si trasferì prima a Mainz, dove nel 1628 divenne sacerdote e poi presso l'Università di Würzburg in qualità di professore di filosofia, matematica e lingue orientali. Nel 1633 ricevette, praticamente in contemporanea, due illustri proposte che lo volevano l'una a Vienna per succedere a Keplero, deceduto nel 1631, nel ruolo di matematico presso la corte dell'imperatore Ferdinando II e l'altra a Roma per l'importante traduzione di alcuni vocabolari copti. Il destino lo mosse nel novembre del 1633 a Roma dove rimase per tutto il resto della sua vita fatta eccezione per un soggiorno a Malta fra il 1636 e il 1637 in qualità di confessore di Hesse-Darmstadt da poco convertitosi al cattolicesimo. Nel 1638 venne nominato professore di matematica presso il Collegio Romano, incarico che lasciò otto anni dopo per dedicarsi completamente alle sue ricerche. Morì a Roma il 27 novembre 1680 e fu sepolto nella Chiesa del Gesù mentre il suo cuore, per suo espresso volere, venne invece tumulato nella cappella di Santa Maria della Mentorella vicino a Palestrina. Questo luogo, sin dal suo primo incontro avvenuto casualmente nel 1661, ebbe un'attrazione speciale per il gesuita. La chiesetta abbandonata che lì sorgeva si poggiava sulle rovine dell'antico santuario edificato nel luogo dove era avvenuta la conversione di Sant'Eustachio e la cui fondazione risaliva secondo un'iscrizione all'imperatore Costantino come ci viene descritto nella autobiografia Kircheriana:

    "Ci avvicinammo e scoprimmo che si trattava di una chiesa in quasi completa rovina. Entrai e mi resi conto che era stata una chiesa magnifica. Rimasi stupito al pensiero che fosse stata costruita in quella terra spaventosamente desolata, e supposi che vi si nascondesse un segreto. … guidato da Dio, mi imbattei in una lastra di marmo su cui era inciso il testo seguente: In questo luogo si convertì Sant'Eustachio, allorchè il Cristo crocefisso gli apparve tra le corna di un cervo. In memoria di tale avvenimento, l'Imperatore Costantino il Grande fece erigere questa Chiesa, solennemente consacrata dal santo papa Silvestro I al culto della Madre di Dio, e di Sant'Eustachio."

Il Kircher si adoperò moltissimo per farla ristrutturare e da quel giorno decise che vi ci sarebbe recato ogni 29 settembre, giorno in cui si festeggia San Michele Arcangelo, e divenne per lui il posto dove egli più amava ritirarsi a meditare e a scrivere.

La sua poderosa produzione letteraria (più di trenta testi) lo fece apprezzare come uno dei più grandi eruditi del XVII secolo. Tra le sue opere più suggestive, ricordiamo il Prodromus Coptus sive Ægyptiacus (1636), Lingua Ægyptiaca restituta (1643), Ars Magna Lucis et umbrae in mundo (1645–1646), Obeliscus Pamphilius (1650), Musurgia universalis, sive ars magna consoni et dissoni (1650), Œdipus Ægyptiacus (1652–1655), Mundus subterraneus, quo universae denique naturae divitiae (1664–1678), Obelisci Aegyptiaci interpretatio hieroglyphica (1666), China Monumentis, qua sacris qua profanis (1667), Ars magna lucis et umbrae (1671), Arca Noë (1675), Sphinx mystagoga (1676) e Turris Babel sive Archontologia (1679).